Name:

"Hay muchas maneras de contar esta historia, como muchas son las que existen para relatar el más intrascendente episodio de la vida de cualquiera de nosotros".

Tuesday, September 09, 2008

Le Huacas dimenticate

Le huacas di Lima stanno scomparendo, sopraffatte dal degrado e dalla sovrapopolazione. I templi votivi –potremmo definire così le huacas- incaici e pre-incaici sono occupati, violati e distrutti per lasciare spazio ad una città che sta crescendo senza controllo. Chiaro, Alan García si frega le mani: il Perù prevede di chiudere il 2008 come il paese latinoamericano con la maggior crescita dell´anno (8,3%).
Su Lima, motore di questa accelerazione, si sono riversati investimenti ed emigranti. La città apre cantieri, ma non ha un chiaro piano regolatore. L´ultima polemica riguarda la costruzione di un viale nella zona dell´università San Marcos: gli scavi hanno già danneggiato tre huacas, la Aramburú, l´omonima San Marcos e la Palomino.
Lima conta otto milioni di abitanti e circa 250 huacas, sparse su un vastissimo territorio. Su questi templi, che occupano grandi aree, è scritta la storia di tutta l’epoca anteriore alla Conquista. Un patrimonio inestimabile, che gli archeologi stanno cercando di proteggere dalla furia edilizia e dal deterioro.
La huaca San Marcos:
http://www.geocities.com/huacasanmarcos/

Labels:

3 Comments:

Blogger arial said...

ciao, interessante il tuo blog. Ho postato quest'articolo qui
http://oknotizie.alice.it/go.php?us=9e058694931ca0d
sei d'accordo?i

11:40 PM  
Blogger Alex Giaco said...

Molto interessante questo post. Bello il fatto di dare risalto alle notizie che sui media nazionali non trovano posto. Complimenti per il modo in cui porti avanti il tuo lavoro su questo blog. Visita anche il mio quando hai tempo
http://alexgiaco.blogspot.com

2:16 AM  
Blogger maurizio campisi said...

Grazie Arial per aver postato l'articolo.
Alex, ultimamente non ho molto tempo per scrivere, ma l'idea è appunto quella di dare risalto a notizie che altrimenti passerebbero nel dimenticatoio.
Ciao

10:32 AM  

Post a Comment

<< Home